CONTATTI

Da qui risolveremo i tuoi dubbi sul funzionamento dell'ecommerce
Prima di chiamare ti consigliamo di consultare la nostra GUIDA ALL'ACQUISTO

Tel.0733639417 oppure chat Primissima
Dal lunedi al Venerdi

Mattinodalle 9:00 alle 12:00
Pomeriggiodalle 14:30 alle 18:00

Modulo contatti

La storia della canottiera

canottierebella+canvas

 

Dopo la storia della felpa e dopo quella della polo, oggi vi parliamo della storia della canottiera; sicuramente un capo di abbigliamento che ognuno di noi possiede nel proprio guardaroba e di cui non può fare a meno.

LEGGI ANCHE: La storia della polo

Ci sono diverse leggende per quanto riguarda l’origine della canottiera. C’è chi sostiene che sia stata creata nel lontano XVI secolo da un nobile francese Jean Des Fauches, che per la rabbia strappò le maniche e il colletto della camicia che indossava creando così un nuovo indumento e chi dice che sia stato un generale norvegese, un certo Henrik Brun, a ricavarla da una rete da pesca.

Non ci sono dubbi invece sull’etimologia italiana del termine; il nome deriva dal fatto che veniva indossata da chi praticava canottaggio, in quanto era molto comoda per quel tipo di sport.

Esistono diversi modelli di canotta; c’è quella con lo scollo a V o quella a girocollo, quella a coste larghe o quella con le coste strette. Il design della canottiera è cambiato nel tempo, soprattutto per quanto riguarda quelle da donna diventando un capo molto più fashion e perdendo sempre di più la sua funzione primaria; quella di assorbire il sudore.

Sono numerosissimi ad esempio i tipi di canottiera da donna: c’è l’halter top che lascia la parte superiore della schiena scoperta, c’è la spaghetti strapped shirt che invece è la più classica con le bretelle fine, c’è quella più scollata davanti e molte altre ancora. Il materiale più comune utilizzato per le canottiere è sicuramente il cotone, meglio se cotone al 100%; per i periodi invernali invece si tende a preferire quelle in lana o misto lana.

Potete trovare i vari modelli di canotta fashion e non, da uomo e donna, all’interno del nostro sito.

 



Leave a Reply